Un paesaggio lunare su una collina dalla storia geologica e dalle parvenze di un monte, roccia nuda ma ricoperta in primavera di fiori belli quanto rari. Saliremo la valle rocciosa facendo un piccolo fuori sentiero che ci permetterà di raggiungere la cima del Monte Pelato.
I paesaggi si sprecano, da uno dei più bei punti panoramici della costa, un percorso prezioso che dalle sorgenti dell’Arancio sale sempre più su, l’esursione “definitiva” sul Monte Pelato che non avete mai fatto.

Il percorso è impegnativo, si cammina nel punto più ripido sulla roccia. Nonostante tutto non è troppo difficile, ma bisogna faticare un po’, stare attenti a non inciampare e coprirsi bene il capo e bere se facesse molto caldo.

Partenza: ore 10:00
Ritrovo in via delle Spianate, a Castiglioncello, dove la strada inizia a essere sterrata. Venendo da Livorno si esce a Castiglioncello e si segue l’indicazione per tornare a Livorno. Subito dopo il cavalcavia che attraversa la superstrada, poco prima di reimmettersi nella variante, la strada sterrata dove parcheggiare si trova sulla destra.
Guarda su GoogleMaps

Ritorno: ore 15:30 circa
Lunghezza percorso: 8,00 km circa
Salita complessiva400 m circa
Costi escursione: € 15 a persona (€12 Socio Selvatica), € 8 bambini dai 4 ai 12 anni (€6 Socio Selvatica) comprensivo del servizio di guida ambientale escursionista (ai sensi della L.R. 42/2000) e copertura assicurativa RCT.
Pranzo al sacco
Abbigliamento necessario: 
Scarpe da Trekking, pantaloni lunghi, cappello per il sole, abbigliamento “a cipolla”

ATTENZIONE: Per questa escursione vi invitiamo a non portare cani al seguito. Ci sono dei punti abbastanza impegnativi e averci il cane che ti scorrazza intorno potrebbe essere pericoloso, inoltre faremo dei fuori sentiero con fioriture particolari da non calpestare e potremo incontrare bestiame domestico.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *