NB: Per partecipare a questo week end è necessario essere soci di Selvatica APS. Vi ricordo per chi non fosse ancora socio che può provvedere da qui http://www.selvatica.eu/selvatica-socio/
 
Un week end per i nostri soci nel Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi: visiteremo le Riserve biogenetiche di Camaldoli e Badia Prataglia, tra faggete dichiarate patrimonio Unesco e abetine secolari dove monaci camaldolesi e gatti selvatici si muovono rispettando lo stesso silenzio che la Foresta impone.
 
SABATO 24: arrivo a Camaldoli in mattinata, breve visita al Monastero (chiesa, chiostri, antica farmacia galenica e libreria camaldolese “progressista”), poi passeggiata nei dintorni del paese lungo il sentiero natura fino a Metaleto, con il secolare Castagno Miraglia ed una piccola area umida oggetto di interventi di miglioramento e ripristino ambientale nel contesto del Progetto Life WetFlyAmphibia. Potrà essere anche visitato (se aperto) il Museo Ornitologico con una storica collezione di uccelli tassidermizzati. Pranzo (consigliata la schiacciata toscana del Tassini) e nel pomeriggio visita all’Eremo (chiesa e cella di San Romualdo) e breve escursione che ci porterà, attraverso l’abetina storica, fino al crinale tosco-romagnolo la “Giogana“, dove al tramonto potremo incontrare qualche abitante della foresta, e ad un’altra piccola zona umida artificiale ma ricca di Anfibi (tritoni di tre specie diverse e rane italiche) e libellule. Cena tutti insieme e trasferimento nelle rispettive strutture.
 
Domenica 25: ritrovo e colazione a Badia Prataglia, il paese più grande del Parco (ben 800 abitanti!) e trasferimento verso il passo dei Fangacci, che collega Badia e Camaldoli. Poco prima del passo, in località Aia del Guerrino, prenderemo il sentiero che ci condurrà sul Monte Penna (1331 m) un eccezionale balcone sulla valle romagnola del Bidente di Ridracoli. La vetta è facilmente raggiungibile con un comodo percorso di circa 20-30 minuti, e da essa lo sguardo potrà spaziare sulla Foresta della Lama, su Poggio Scali e la Riserva Integrale di Sasso Fratino, sul lago di Ridracoli fino alle colline della valle del Savio. Pranzo al sacco e ritorno in paese, dove, prima della partenza, potremo visitare l’Arboreto “Siemoni” e il Museo Forestale del Reparto Carabinieri per la Biodiversità.
 
COSTI: per l’organizzazione chiediamo ai soci una semplice offerta viva. Ricordiamo che le spese per i pasti, e per dormire e tutte le spese fatte verso terzi sono a carico dei partecipanti che pagheranno in loco alle strutture.
 
Strutture consigliate per il pernottamento:
Alberghi
Albergo Ristorante “La Foresta”-Badia Prataglia, Poppi
0575559009
 
Albergo Ristorante “Camaldoli” di Tassini-Camaldoli, Poppi
0575556019 (solo prenotazioni telefoniche)
 
Agriturismi
Casale Camalda-loc. Castagnoli, Bibbiena
0575519104
 
Pian dei Cortini- Serravalle, Bibbiena
3483453075
 
Rifugio escursionistico
Rifugio Asqua-loc. Asqua, Camaldoli, Poppi
3395644292-3395472913

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.