Una camminata tra verdi pascoli con magnifiche vedute sull’Appennino Tosco-Emiliano e le Alpi Apuane


La nostra escursione parte da San Pellegrino in Alpe, il paese più alto di tutto l’Appennino a quota 1525 m.s.l.m., che oggi come un tempo è meta di pellegrinaggi.   
Ci incammineremo sul sentiero che ci porterà verso l’Alpe del Pellegrino offrendoci una vista incredibile che spazia dal Monte Cimone, che con i suoi 2165 m è il maggiore rilievo dell’Appennino settentrionale, fino all’Alpe Tre Potenze, Monte Gomito e Passo d’Annibale
Il sentiero ci porterà poi al giro del Diavolo dove ci immergeremo nelle leggenda che narra della resistenza del Santo alle tentazioni del demonio. Il nostro cammino riprende tra i prati  ai piedi del Monte Spicchio per poi scendere in una fresca faggeta e giungere al Rifugio Burigone, meta ideale per una pausa.
Ripartiremo in direzione Fonte del Santo costruita sulla sorgente dove questi era solito dissetarsi.
Concluderemo l’anello tornando al Santuario di San Pellegrino e San Bianco dove potremmo ancora godere di panorami mozzafiato.

Ritrovo: ore 10:00 San Pellegrino in Alpe 
Ritorno: ore 18:30 circa
Lunghezza percorso: 14 km
Dislivello: 370 m circa
Costo: € 15 a persona (€12 Socio Selvatica), € 8 bambini (€6 Socio Selvatica) comprensivo del servizio di guida ambientale escursionista (ai sensi della L.R. 42/2000) e copertura assicurativa RCT.
Guida Ambientale Escursionistica: Maria Beatrice Morelli 3347313406 morelli@selvatica.eu
Prenotazione obbligatoria. Per prenotare basta compilare il modulo in fondo alla pagina.
Cosa portare: pranzo al sacco, acqua, spuntino, telo per sedersi, bacchette consigliate, mascherina e gel igienizzante.
Abbigliamento necessario: scarpe da Trekking, pantaloni lunghi, abbigliamento “a cipolla”.

 

 

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.