In evidenza

La storia, l’avanzata degli Alleati insieme ai partigiani del X° Distaccamento guidati da Lanciotto Gherardi, che in questi avvenimenti perse la vita. Il Poggio alle Fate, pranzare in cima a un acrocoro etrusco. La natura, le fioriture primaverili sui serpentini, i bonsai naturali, le orchidee. I panorami, le Colline Livornesi e il mare visti dall’alto.Continua a leggere…

Un paesaggio lunare su una collina dalla storia geologica e dalle parvenze di un monte, roccia nuda ma ricoperta in primavera di fiori belli quanto rari. Saliremo la valle rocciosa facendo un piccolo fuori sentiero che ci permetterà di raggiungere la cima del Monte Pelato.
I paesaggi si sprecano, da uno dei più bei punti panoramici della costa, un percorso prezioso che dalle sorgenti dell’Arancio sale sempre più su, l’esursione “definitiva” sul Monte Pelato che non avete mai fatto.Continua a leggere…

Attraverso il bosco fino a una delle scogliere più belle del Romito.
Partenza dal parcheggio del Castellaccio, da cui si vede tutta Livorno e oltre, arrivando con lo sguardo alle Alpi Apuane e agli Appennini.
Un viaggio attraverso la macchia mediterranea, fra ornielli e lecci, campi incolti e forteti, nel cui fitto si aggirano numerosi animali, cinghiali, volpi, martore, caprioli e lupi. Il percorso consente di poter vedere dall’alto il Botro di Calignaia e  man mano entra nella valle del torrente, scavata dal suo antico scorrere e dalla mano dell’uomo, che da quelle rocce ha tratto il macigno che sta alla base di gran parte dell’edilizia storica livornese.Continua a leggere…